Human Waves

 

 

Wavevolution 

 

La Scienza Progressiva di Wavevolution

riguarda la trasformazione da onde ad atomi

e la sua correlazione a nuovi intendimenti fra Spazio e Tempo. Wavevolution estende il concetto di evoluzione

a tutte le forme di energia attraverso un processo

di graduali cambiamenti che trasformano le onde in atomi.

 

Tutti gli elementi hanno

una carica elettrica, una controparte ed una massa.

 

Il senza massa non esiste.

 

La simmetria e' ovunque.

 

Gli elementi neutri sono composti da due cariche opposte

e non sono particelle elementari.

 

Wavevolution e' la trasformazione opposta alla fissione nucleare.

 

........................

 

Wavevolution e' inoltre l'anello che era mancante alla scienza

per rivelare la Creazione.

 

L’origine dell’Universo e' rivelata anche da una scintilla

che appare dalla frizione di due lame mentre queste vengono affilate. Prova a filmare la scintilla che appare da quelle due lame, poi riguarda il filmato mentre la pellicola si riavvolge (al contrario) al rallentatore. Vedrai la luce della scintilla che entra nelle lame e diviene parte di esse. Infatti, i fotoni di luce rientrando nelle lame sono cio' che compone la massa dei metalli. Questo semplice esempio dovrebbe essere anche una chiara indicazione per spiegare come tutta la massa si formo' nell’Universo. Una volta raggiunto un critico livello di energia, perso calore viaggiando ed avendo cosi' ridotto le loro frequenze, le onde collassano, formando anche due particelle subatomiche con cariche elettriche opposte, come fossero le due punte spezzate di un capello.

Sin dal Big Bang, le onde continuano a solidificarsi in atomi di idrogeno e trasformare la loro energia in diverse forme di massa.

Gli esseri Umani, costituiti da atomi, sono in ultima analisi il prodotto di un lento processo iniziato con la trasformazione delle onde.

 

In Wavevolution

tutte le forme di energia si trasformano continuamente.


Lo stesso quantum di energia originalmente trasportato da una qualsiasi onda diventa gradualmente frammentato e disperso a causa delle interferenze incontrate. Ad esempio, i quanta dei raggi gamma nel tempo diminueranno il loro potenziale di energia per diventare raggy X ed i raggi X gradualmente diverranno raggi ultravioletti diminuendo cosi' le loro originali frequenze.

Il quantum originale di energia e' trasformato in diverse forme attraverso una rottura spontanea di simmetria.

 

Wavevolution mostra come

il comportamento degli atomi sia identico a quello delle onde

e come questo singolo movimento comune a tutta l'energia

sia comparabile ad Una Volonta' Divina

che crea l' intero Universo.

 

La scoperta dell'esistenza di Una Legge Universale

che ebbe un inizio circa 14 miliardi di anni fa’

e che non fu causata dalla razza Umana

conferma di conseguenza l'esistenza di Un Creatore.


Vecchia e nuova scienza:

Nonostante

Einstein abbia portato alla luce l’equazione fra atomi ed energia e Planck abbia dimostrato la costante fra le frequenze d'onda e l'energia, la scienza tradizionale non ha mai chiuso il cerchio. Ancora oggi la scienza non riconosce la trasformazione da onde ad atomi.

 

La burocrazia della scienza tradizionale impedisce il riconoscimento di Wavevolution perche' la sua verifica non rientra a far parte di alcuni criteri prestabiliti.

Il problema e' proprio dalla compilazione di queste leggi o criteri come l'erroneo "principio dell'indeterminazione"  di Heisenberg che ha reso la scienza incapace di fare i conti con il concetto di simultaneita'.

Per questo motivo, quell'antiquato sistema di regole

fu' anche la causa di fuorvianti teorie.

 

Ad esempio, lo Spazio non e’ “curvo”.
Nel paradigma di Einstein, una pietra che cade in terra dal finestrino di un treno in corsa traccia anche una parabola nello Spazio. Sebbene, questa traiettoria e' solo apparente in quanto anche la Terra si muove ed il Tempo percorso dalla pietra per cadere in Terra ha spostato di un qualche grado quella immaginaria linea verticale.

Al Tempo del Movimento iniziale quando la pietra cade dal finestrino la sua potenziale traiettoria e’ uno Spazio perpendicolare che non e’ piu’ lo stesso quando la pietra continua a muoversi fino a toccare il suolo.

Se lo scienziato avesse saputo che le coordinate dello Spazio nel Tempo sono uniche ed irripetibili allora anche tutto il resto sarebbe andato "dritto". Quella perpendicolare e' dritta ma calcolata come fosse curva a causa dei limiti imposti alla scienza che e' cosi' incapace di riconoscere il concetto di simultaneita'.

In referenza ad un qualsiasi corpo, in ogni istante di Tempo, esistono sempre soltanto due coordinate nello Spazio per una perpendicolare.
E con due coordinate non esiste la curva.
Una qualsiasi perpendicolare e’ irripetibile e mai piu’ la stessa

in quanto mentre la misurazione di essa e’ ripetibile

ed una qualsiasi misura potrebbe essere applicata a diversi segmenti invece una perpendicolare marcata nel Tempo

non avra' mai piu' quello stesso orientamento spaziale.
La perpendicolare cambia nel Tempo ma Einstein credeva

che il concetto di Spazio fosse indipendente da quello del Tempo.

Un altro esempio e' la speciale teoria della Relativita'

che ripudia ogni assoluto e significato di verita'.

Questo e' in riguardo all’esempio di Einstein di due raggi di luce

che colpiscono uno stesso argine di binario su due Punti:

il Punto A ed il Punto B. Fra i due esiste il punto medio, Punto M.

Se un treno viaggiasse su quel binario allora avremmo anche

un Punto A1 sul vagone del treno corrispondente al di sopra del Punto A ed anche un Punto B1 al di sopra del Punto B.

Avremo inoltre sul treno il Punto M1 al di sopra del Punto M.

La teoria di Einstein e’ che per il Punto M

(che non si muove perche' sul binario) questi due raggi sono simultanei ed equidistanti invece per il passeggero seduto al Punto M1 che si muove verso il Punto B1 (e anche verso il Punto B) i due raggi non sono simultanei perche’ il raggio nel Punto B1 e’ avvicinato dal treno in movimento, per cui piu’ vicino al Punto M1. In questo esempio, mentre il concetto di Tempo per Einstein e’ rigidamente mantenuto immutato a riguardo del binario invece il concetto di Spazio e’ esteso anche al prossimo momento di Tempo per il viaggiatore che e' in Movimento anche se in quel preciso istante il viaggiatore non si e' ancora mosso.

Poiche' il concetto di simultaneita' era stato abbandonato,

Einstein credeva che il Tempo fosse lo stesso

mentre lo Spazio invece era cambiato.

Le ipotesi di Einstein riportano anche che energia e materia

siano analoghe e che l'energia sia trasferita

attraverso due separati meccanismi: particelle ed onde.

Questa erronea divisione mostra due forme di energia,

particelle ed onde, come se queste non fossero intercambiabili.
Molta confusione proviene da queste approssimazioni.
 

Recentemente, il concetto di particella e' sotto un nuovo scrutinio in luce di esperimenti che hanno mostrato le piu' piccole particelle comportarsi proprio come le onde.
Infatti il Dualismo onda-particella si riferisce al concetto

che materia ed energia esibiscono comportamenti affini ad entrambi. Uno degli effetti di questa teoria e' che il fotone puo' essere calcolato con una sua frequenza, lunghezza di onda ed altre proprieta' inerenti alla meccanica ondulatoria.

In questo contesto, Wavevolution si differenzia fondamentalmente dal Dualismo onda- particella nel senso che mentre questa ultima teoria considera il fotone come una particella che si comporta come un onda invece per Wavevolution le onde si trasformano in particelle.

Per Wavevolution, onde e particelle sono forme interscambiabili

e tutta l'energia e' trasferita tramite uno stesso meccanismo.

In un certo senso, il progresso della scienza arrivo’ ad un suo capolinea sin dal 1927 quando la credibilita’ della Meccanica quantistica e del conseguente concetto di causalita' furono entrambi messi in discussione.

In quell’anno a Copenhagen, lo scienziato Heisenberg

introdusse il "principio dell'indeterminazione" secondo il quale è impossibile determinare esattamente nello stesso Tempo sia lo Spazio che il Movimento di una particella.

Il problema e’ che per ottenere una determinazione esatta dello Spazio occupato, ad esempio, da un elettrone questa richiede l'uso di luce ad onde corte la quale trasferisce all'elettrone una grande quantità di energia che rende cosi’ l’elettrone imprevedibile ed incontrollabile. Invece per ottenere una precisa determinazione del Movimento dell’elettrone occorre una bassissima quantita’ di energia (quindi luce ad onde lunghe) il che pero’ comporta una definizione approssimata della posizione di quella particella nello Spazio. Quanto più esattamente si determina lo Spazio di una particella tanto piu’ difficile diventa conoscerne il suo Movimento e viceversa.
Heisenberg manifesto’ la sua frustrazione nell’incapacita’ di determinare la posizione di un elettrone ed a seguito del suo principio fu' deciso allora che quello che non puo' essere osservato con occhio umano non potra' fare parte della scienza.

Invece, il fatto che non siamo in grado di osservare con esattezza lo Spazio ed il Movimento di un elettrone non dovrebbe significare che l'elettrone non abbia una sua posizione nello Spazio. E’ evidente che la nostra conoscenza avviene attraverso la percezione sensoriale ma dovrebbe essere ugualmente evidente che il Mondo esiste indipendentemente dai nostri sensi.

La filosofia Soggettivistica di Bohr, Einstein ed Heisenberg

crede che quando un elettrone o un fotone non viene osservato

questo non abbia alcuna posizione ed una sua posizione

si materializzi solo come conseguenza di un osservazione umana.
A nome di tutta la scienza, questa arrogante assunzione

fu' sigillata da quei scienziati nel 1927 e trasformata in "legge".

Servira' una nuova Scienza Progressiva prima che l'Umanita'

potra' scorgere i primi bagliori di una nuova aurora.

 

 

 

Sempre

 

Il concetto di “Sempre” e’ per noi inimmaginabile

perche’ sconfina il nostro limitato concetto di Tempo.

Infatti, potresti forse immaginare una qualsiasi esistenza

che non sia mutata in passato, che esista al presente

e che inoltre continuera' ad esistere immutata anche nel futuro?

Tutto sembra avere un inizio ed una fine, con una sola eccezione.
Soltanto il movimento della Meccanica quantistica e’ eterno ed immutabile. Tale movimento frammenta e ricombina Sempre

tutta l’energia in base ad uno stesso criterio: la simmetria.

“Sempre” e’ il concetto per questo strumento Divino

(la Meccanica quantistica) che ricollega una dimensione limitata

da Tempo, Spazio e Movimento (ossia l’Universo in espansione)

con una dimensione infinita come quella dell’infinito Vuoto

che e’ esente dai 3 stessi concetti.

L'eterno Movimento della Meccanica Quantistica

permette che l'Universo si espanda Sempre.

Il concetto di Sempre trasportando nel Tempo il concetto di Adesso rende entrambi i concetti effimeri ed inafferrabili.

Infatti, Adesso e’ gia’ passato quando e’ pensato

oppure anche pronunciato.

Adesso non esiste nel Tempo presente, passato e futuro,

confermando cosi' l’illusione della trilogia del Tempo.

 

 

Comutalismo

 

La Democrazia ha la sua origine in Grecia con il concetto di “Agora” dove nelle piazze delle città i cittadini votavano le leggi esprimendo la volontà della loro società. Oggi è impensabile l'uso di una piazza per tale scopo ed, invece, abbiamo i “rappresentanti” delle genti che attraverso un mandato approvano ed abrogano le leggi spesso senza la conoscenza dei loro cittadini.

 

La differenza fra il concetto iniziale della Democrazia

ed il concetto correntemente applicato

è nella partecipazione diretta,

nella conoscenza e nella volontà espressa dal cittadino

che oggi ha un luogo molto marginale.

Se fino a qualche tempo fa’ c’era il bisogno di rappresentanti politici, oggi, tramite l’Internet, potremmo pensare ad un nuovo concetto di piazza per l’incontro delle volontà espresse con l'approvazione delle leggi tramite voto elettronico.

 

Comutalismo e' un nuovo concetto di Democrazia senza politici

che e' organizzato tramite Internet e che bilancia

i bisogni dell'Individuo con il Rispetto per l'Uguaglianza.

Nel Comutalismo, i cittadini voteranno direttamente le leggi della societa' e non piu' i politici. In altre parole, invece di votare il politico nella speranza che questo rispetti la fiducia del cittadino ed elegga le leggi da questo desiderate, nel Comutalismo sara' il cittadino a votare direttamente le leggi semplicemente cliccando su di una tastiera.

 

Un sistema di governo cosi’ regolato renderebbe responsabile

e coscente il cittadino delle scelte della societa'

eliminando il costo pubblico dei politici

ed anche soprattutto il costo della loro corruzione.

 

Diversi gabinetti legislativi composti da privati cittadini

(ciascun cittadino a turno) possono essere appuntati per le varie proposte di legge.

Ciascuna proposta puo’ essere introdotta allo scrutinio pubblico via Internet prima di essere soggetta alla maggioranza dei cittadini che potranno votare per la loro approvazione oppure il loro rifiuto.

Nessuna legge potra' essere approvata in congiunzione ad altre leggi per evitare un possibile ricatto sociale.

Ciascuna legge votata separatamente.

 

Un corpo di Polizia composto da un piu’ grande numero di cittadini (anche questi a turno) puo’ essere formato per fare rispettare le leggi quando ne esiste una richiesta dagli individuali cittadini.

 

Fondi monetari possono essere allocati per i vari programmi sociali e chiunque potrebbe vederne le solvenze ed i bilanci

semplicemente osservando la finestrella assegnata sull’Internet.

Tutte le leggi sarebbero soggette a revisione periodica

poiche' alcune di queste potrebbero essere state approvate da un limitato numero di persone che ha prestato maggiore attenzione quando la legge fu inizialmente introdotta oppure anche perche' non in linea con le altre leggi gia' approvate. Quando un qualsiasi cittadino ritiene che una certa legge stia danneggiando il proprio interesse, una nuova votazione permetterebbe la possibilita’ di cambiamento per quella legge.

Quei processi che ora avvengono nei Tribunali potranno essere resi pubblici e sottostare al giudizio di quei cittadini che saranno di turno.

 

Tutti i cittadini avrebbero il diritto a votare oppure a non votare

ma i loro diritti al voto non potrebbero essere venduti ne’ ceduti ad altri. Questo sistema di leggi potra' manifestare per la prima volta una Democrazia come intesa all'origine.

 

Per raggiungere un tale risultato dovrebbe essere stabilito che

tutti gli esseri umani hanno diritto a sufficente cibo ed acqua potabile. Potremmo facilmente irrigare piantagioni che potrebbero essere situate in alcune delle tante zone remote del Pianeta e non ancora utilizzate. Vegetali commestibili possono essere coltivati e prodotti con meccanismi automatizzati per essere preparati, confezionati e trasportati fino ad essere pronti per il loro consumo. Un programma come questo potrebbe essere finanziato da un comune sforzo proveniente dal benessere gia’ acquisito da tutte le popolazioni. Una volta stabilita la quantita’ e qualita’ di tutti i beni necessari, questi beni potrebbero essere trasportati e scambiati entro una rete di mercati per condividere le provviste ed i bisogni esistenti nelle diverse localita' del Pianeta.

 

Il meccanismo di sostegno per la sopravvivenza sociale

dovrebbe essere in una continua evoluzione al fine di provvedere uno standard di vita adeguato al benessere contemporaneo dei suoi tempi.

 

Tutti i beni rimasti in eccesso al soddisfacimento sociale

(e non necessari) potranno invece essere scambiati

entro una nuova forma di Capitalismo.

Nuove e trasparenti regole saranno applicate al Mercato Libero

per il commercio di ogni tipo di bene superfluo.

Al riguardo del trasferimento di beni e servizi privati,

ogni singola transazione dovra' essere riportata sul Net

per potere divenire visibile da chiunque

(proprio come una fattura fiscale resa pubblica).

Ciascuna transazione privata sarebbe tassata e simultaneamente pagata con una stessa fissa percentuale valida per tutti.

 

In un tale sistema,

tutti i beni privati ed i loro proprietari

come anche le transazioni valutarie ed i passaggi di proprieta' privata dovranno essere pubblicamente riportati sul Net.

Questo servira' ai fini di prevenire illecite transazioni e poter stroncare la corruzione tramite l'immediato confisco di quei beni non riportati.

 

Inoltre, per ridurrere l’Avidita’

e risanare gli equilibri finanziari nel Mondo

bastera' eliminare il concetto di eredita’.

La proprieta' privata della gente tornera' allo Stato

alla morte di ciascuna persona

per poi essere messa all’asta fra tutti i cittadini.

La gente potra’ spendere quanto vorra’ per educare i propri figli

ma eredita’ e donazioni non saranno permesse.

Cosi' alcuni beni saranno privati ma guadagnati con vera competizione e non tramite corruzione e favoritismi.

 

Una volta che la sopravvivenza sara’ garantita per tutti

non ci sara' piu' il bisogno di essere tolleranti con il crimine

come e' invece necessario esserlo oggi quando lo stesso crimine

e' una conseguenza del nostro sistema corrotto.

 

Nel Comutalismo, il diritto alla proprieta’ dovra’ essere protetto

e garantito anche per quelli che vorranno lavorare e barattare il proprio tempo per ottenere di piu' delle basilari necessita’ provviste dal sistema. Quelle persone che avranno contribuito al funzionamento del meccanismo sociale e lavorato per avere oltre le necessita' potranno ottenere anche i beni superflui.

Questi beni saranno presentati in un' asta di Stato

(come fossero i Buoni del Tesoro di un Paese)

per un aggiudica aperta fra quelli che potranno disporre di mezzi di scambio guadagnati col lavoro.

Una volta che i beni saranno divenuti privati

questi potranno essere scambiati fra i cittadini

in un mercato che sara' allora trasparente e competitivo.

 

 

Percezione

Se una linea retta fosse osservata da entrambi i lati

essa apparirebbe gia' diversa. Proprio come i passeggeri di un treno in corsa che seduti al fianco di finestrini opposti vedranno diversi scenari durante uno stesso percorso.

La vita anch'essa e’ paragonabile ad un treno in corsa.

Le passate interazioni determinano le nostre percezioni

a riguardo di quello che ci e' di fronte adesso.

Ogni pensiero corrisponde ad uno specifico allineamento di neuroni all’interno del cervello in una data maniera

che e’ unica e che definisce soltanto quel particolare pensiero.

Questo avviene come fosse un fuoco d'artificio che e' riprodotto

sempre nella stessa maniera da un singolare arrangiamento di neuroni e da scosse elettriche (chiamate "potenziale d'azione") che simultanee si accendono nel cervello.

Un giorno riusciremo a decifrare il meccanismo che innesca i vari schieramenti neuronali all’interno del nostro cervello e potremo cosi' riprodurli artificiosamente con quel loro particolare insieme di scintille. Per esempio, quando abbiamo fame,

se potessimo osservare il comportamento dei neuroni noteremmo

come questi “soldatini” si dispongano alla stessa maniera all’interno del nostro cervello ogni volta che sentiamo il bisogno di mangiare.

 

Come in un labirinto dove ogni porta apre l’accesso ad altre porte, ogni pensiero scaturisce da un pensiero precedente che e' anche associato con un preciso numero di altri pensieri. Dal pensiero di un pesce potremo pensare al mare oppure ad una cena a base di pesce oppure anche al filmato di uno squalo ma il pensiero successivo sarebbe sempre associato con esso.

Sebbene i pensieri che abbiamo avuto durante la vita

non siano tutti direttamente collegati fra di loro, questi sono

tutti indirettamente allacciati da una larga rete di connessioni.

In teoria, se potessimo arretrare indefinitivamente

all’origine del pensiero precedente

potremmo anche ricordare la nostra prima esperienza di vita.

 

Quando siamo confrontati con simili situazioni noi richiamiamo alla memoria quel particolare schieramento neuronale che produce gli elementi chimici, impartisce ordini ai muscoli e determina le nostre azioni senza neanche ingaggiare il pensiero.

 

Nella sua funzione, la nostra mente

è sempre influenzata dal pensiero antecedente

e da quel particolare equilibrio chimico che lo ha generato.

Tale equilibrio conduce le nostre percezioni

ed influenza la nostra mente nel prossimo processo cognitivo.

Così, ad esempio, se avessimo appena sperimentato una situazione che ha causato forti emozioni allora inizieremmo il nostro prossimo processo pensante da gruppi di neuroni gia' posizionati all'interno del cervello e predisposti ad un certo comportamento. I neuroni, preposizionati da pensieri precedenti, elaborano gli eventi presenti mentre sono ancora in un certo equilibrio chimico, un certo umore,  che contribuira' ad una data percezione per l'esperienza del momento. Le nostre percezioni sono per cui sempre influenzate da esperienze passate e da un precedente equilibrio chimico mentale.

 

Tutte le grandi sorprese generano uno shock a causa dell’immediata incapacita’ dei neuroni di organizzarsi e posizionarsi. Nel caso dello shock notiamo spesso la conseguente “bocca aperta” data dall’incapacita’ dei neuroni di schierarsi in un qualsiasi ordine e risultando cosi' nel totale rilassamento dei muscoli facciali.

Il momento che piu’ di ogni altro modifica le nostre percezioni

avviene quando siamo convinti di essere in punto di morte.

Ogni qual volta viviamo situazioni estreme saremo portati a valutazioni che cambieranno drasticamente le nostre percezioni.

 

                                                         

                                                                                          

 

 

Wavevolution  Onde Umane  Pensiero del Giorno  Contatti   Wavettore Mappa del sito

© 2006 Ettore Greco. All rights reserved.